• 3

     

     

     

  • 1

     

     

     

     

    VUOI PARTECIPARE

    ALLE MIE SESSIONI

    DI DANZA 5 RITMI© ?

     

    Vieni a provare...ne ho preparate molte
    e tutte dedicate a te!

    Leggi di più

  • 4
  • 2
  • 5

 

- IMPARARE A CONOSCERE NOI STESSI -

"Quando studiavo danza odiavo gli specchi e non mi sentivo brava a muovermi nel modo in cui mi diceva l'insegnante; creava in me frustrazione e nel mio corpo tensioni e dolori quando cercavo di creare forme e movimenti obbligati. Poi ho trovato i 5Ritmi e lentamente ho trovato i movimenti che risiedono nel mio corpo, che esprimono il mio stato d'animo. Ora amo vedere gli altri danzare i 5Ritmi e veder parlare i loro corpi."

I 5Ritmi (5Rhythms) sono stati creati negli anni ‘70 da una danzatrice che si chiamava Gabrielle Roth, specificatamente per canalizare il potere della danza come guarigione. Popolare in varie citta’ di tutto il mondo ora si sta diffondendo anche in Italia.

I 5Ritmi non hanno passi specifici da imparare, e’ un metodo di libera espressione corporea strutturata con 5 fasi, con 5 tipi di musica ritmica: fluire, staccato, caos, lirico e quiete. Il range dei movimenti vanno da lento, tipo Tai Chi, fino a scatenato e caotico. Le musiche usate possono essere di qualsiasi genere da dub step, elettronica, reggae fino alla musica classica. Tutto in un incontro. Dipende molto dal tipo di gruppo e dall’insegnante cosa decide di proporre al gruppo.

Questo tipo di danza libera puo’ dare benefici fisici quanto una classe di aerobica. Gli incontri duranno normalmente 2-3 ore e sono un modo fantastico per tonificare i muscoli, migliorare la flessibilita’ fisica e mantenersi in forma.  Si suda molto e quindi e’ un buon modo per disintossicarsi.

  

 

 

Aiuta molto a riposare la mente e, quindi, a diminuire le ansie. Puo’ aiutare anche con l’insonnia. 

E’ molto usuale dopo una classe di avere una sensazione di euforia, un’estasi naturale, anche se non tutti sentono questo dopo la prima esperienza. Poi con il tempo diventa piu’ naturale lasciarsi andare, arredendosi ai propri movimenti e  alle proprie emozioni.  E possibile incontrare diversi aspetti di se stesso danzando una onda dal fluire, staccato, caos, lirico e finendo con la quiete.  Succede anche di riuscire a trovare la parte di noi latente da anni o mai conosciuto.

Parliamo di danzare onde nei 5Ritmi perche’ dal fluire - movimenti morbidi e circolari - si va allo staccato, un ritmo ritmico con movimenti bruschi e ben definiti; poi si entra nel caos dove ci scuotiamo o danziamo in maniera salvaggia, per poi, in seguito, danzare leggeri ed ellegri prima di rallentare in movimenti delicati e quindi fermarci e finire il ciclo dei 5Ritmi. 

Dopo una onda potremmo cominciare subito un’altra. 

Le onde non finiscono mai.

Danzare una onda e’ liberatorio, equilibrante e calmante.

Ci si veste con vestiti comodi, sportivi e a strati,  di norma si sta scalzi. Tuttavia per chi ha problemi con le ginocchia o ai piedi ecc. è possible indossare scarpe specifiche per danzare. Si porta una bottiglia di acqua e si beve molto.

OLIVIA OLLA PALMER INSEGNANTE CERTIFICATA 5RITMI®

OLIVIA OLLA PALMER / Chi sono?

OLIVIA OLLA PALMER / Chi sono?


Olivia studia e danza fin da piccola. Prima con danza classica e contemporanea a Londra e poi continua in Italia con lo studio della Tarantella e delle danze tradizionali Africane. Ha studiato Danza Movimento Terapia a Firenze e a Padova si è certificato come Trance Dance facilitatore.

Ora e’ una insegnante certificata di 5Ritmi, che combina nelle sue lezioni l’amore per la vita, la natura e gli studi riguardo lo sciamanesimo Celtico e degli Indiani d’America. Esperienze gioiose dove il cuore, la mente e il corpo sono  liberati con compassione attraverso la danza. Un‘opportunità per entrare in noi stessi  esplorando le nostre risorse interiori e scoprire la forza e il coraggio per gestire le sfide quotidiane, seguendo la pratica che Gabriele Roth, fondatrice dei 5Ritmi, ha creato.

 

Gabrielle Roth

Gabrielle Roth

Fondatrice danza 5RITMI®

La mia Biografia